C A R I C A M E N T O

ff

GESSATO NEI RENDER

RENDER E  LA TRIDIMENSIONALITÀ

RENDER

Ancor prima della realizzazione del render con tutti i materiali, che rendono la vista tridimensionale molto più foto-realistica.

Un ruolo fondamentale è ricoperto dal compimento del progetto in gessato.

Si tratta di una tecnica che colora di grigio tutta la scena e la rende uniforme.

In questo modo è più semplice comprendere gli errori che sono stati fatti durante la realizzazione del progetto in 3D .

Può essere considerata anche come una sorta di prova prima della concretizzazione del prospetto, la ristrutturazione o costruzione.

Inoltre è più facile capire se le ombre risultino esattamente come le si desidera in quanto, una volta applicati i materiali, le stesse passeranno in secondo piano e non saranno più in risalto come prima.

Lo stesso vale per le luci, che sono di due tipi: calde (dove il colore che prevale è l’arancione) o fredde (la sfumatura è bluastra).

Questo lo si vede soprattutto con il gessato (mentre con i materiali si perde un po’ questa caratteristica).

Sono strettamente collegate alle ombre e per questo ricoprono un ruolo fondamentale.

Il loro compito è quello di rendere il più possibile concreto cioè che si sta creando ancor prima dell’applicazione dei materiali.

Perché è proprio questo il fine ultimo del render, motivo per cui è ormai richiestissimo in ogni ambito: spaziando da quello che riguarda l’architettura fino ad arrivare alla grafica pubblicitaria.

La differenza sostanziale tra il render in gessato e quello completo di tutti i materiali sta nel fatto che il primo è semplicemente l’idea iniziale.

Fa capire se il lavoro svolto è fatto in maniera corretta oppure non era quello che ci si aspettava, così da rendersene conto immediatamente per poter rimediare.

Per ultimo il gessato è una rappresentazione molto elegante di questi representazioni, grazie al quale si comprende cosa verrà aggiunto in seguito, nella post-produzione.

[Voti: 0   Media: 0/5]