LE CASE IPOGEE

LE CASE IPOGEE

Le costruzioni di case ipogee si sta diffondendo negli ultimi anni per le tendenze ecologiche e progressiste; Si tratta di abitazioni completamente integrate con la natura, costruite nella terra ad eccezione dell’ingresso e di alcune aperture presenti in facciata o nel soffitto.
Ad un primo acchitto una casa sottoterra fa pensare ad una casa umida, fredda e buia, invece sono tutti vantaggi su vari altri punti di vista.

Le case ipogee rappresentano una forma di architettura unica e affascinante, che combina innovazione, sostenibilità e integrazione con l’ambiente naturale. Esplorando questo tipo di abitazioni, immerse letteralmente sotto il livello del suolo, si scoprono le loro origini, caratteristiche e come si sono sviluppate nel corso dei secoli fino ad oggi. Vivere in una casa ipogea offre diversi vantaggi in termini energetici e ambientali, ma comporta anche sfide e considerazioni uniche.

Un esempio è l’isolamento termico totalmente naturale, l’assenza di venti, dispersioni e infiltrazioni permette un risparmio di quasi l’80% dei costi energetici rispetto ad una comune abitazione; per tanto é anche una casa ecofriendly dall’azione dell’inquinamento, aiutano a risparmiare energia e prevenire l’eccesso di anidride carbonica, poiché é sicura al punto di vista degli agenti atmosferici.

Cosa sono le case ipogee?

Le case ipogee sono abitazioni inserite quasi completamente nella terra, sfruttando il terreno che le circonda come un isolante naturale. Questo tipo di costruzione, oltre a offrire un eccellente risparmio energetico, si fonde armoniosamente con l’ambiente esterno. Il concetto di vivere sotto terra non è una novità nell’architettura; infatti, sin dalle antiche civiltà, l’uomo ha ricercato nel sotterraneo la soluzione a diverse esigenze abitative, dalle più primitive alle più complesse.

Con uno sguardo più approfondito, si può osservare come le case ipogee rappresentino un’affascinante fusione tra ingegnosità umana e gentilezza verso l’ambiente. Queste abitazioni, ricoperte di terra e a volte completamente nascoste alla vista, creano un habitat che minimizza l’impatto ambientale e massimizza l’efficienza energetica.

Origini e storia dell’architettura ipogea

L’architettura ipogea ha radici profonde nella storia, con esempi che risalgono a migliaia di anni fa in diverse parti del mondo. Queste costruzioni sotterranee erano inizialmente adottate per motivi pratici, come la protezione dagli elementi naturali e dai nemici, ma anche per il loro intrinseco risparmio energetico. Con il tempo, le abitazioni ipogee hanno iniziato a rappresentare non solo una necessità ma anche una scelta consapevole per coloro che cercavano un modo di vivere più sostenibile e in armonia con la natura.

Nel corso dei millenni, le tecniche costruttive e i materiali impiegati nelle case ipogee hanno subito notevoli progressi, passando dalle primitive strutture scavate nel terreno a sofisticate abitazioni moderne che utilizzano tecnologie avanzate. L’evoluzione dell’architettura ipogea riflette il crescente desiderio dell’uomo di ridurre l’impatto ambientale delle sue costruzioni, optando per soluzioni che, pur essendo tecnologicamente avanzate, riconoscono e rispettano l’importanza di una simbiosi con la natura.

Le case ipogee moderne possono essere realizzate con tecniche prefabbricate, che riducono il tempo di costruzione, e utilizzano materiali eco-compatibili.

Principali caratteristiche di una casa sotterranea

Una casa sotterranea si distingue per diverse caratteristiche uniche che la differenziano dalle case tradizionali fuori terra. Innanzitutto, la sua posizione sotto il livello del suolo offre un isolamento termico naturale, grazie alla capacità del terreno di funzionare come una barriera contro le variazioni estreme di temperatura. Questo rende le abitazioni ipogee particolarmente efficienti dal punto di vista energetico, poiché richiedono meno energia per il riscaldamento in inverno e per il raffrescamento in estate.

Il concetto di vivere in armonia con l’ambiente si riflette anche nell’aspetto esterno delle case ipogee. Spesso queste abitazioni sono progettate per mimetizzarsi con il paesaggio circostante, risultando quasi invisibili all’occhio esterno. Questo non solo contribuisce a minimizzare l’impatto visivo sulla natura, ma offre anche agli abitanti una maggiore privacy.

La costruzione di una casa sotterranea prevede l’uso di materiali che garantiscono una buona resistenza e durabilità contro l’umidità. Materiali come il calcestruzzo armato, combinati con tecniche avanzate di impermeabilizzazione e drenaggio, assicurano che queste abitazioni siano sicure, confortevoli e a lungo termine sostenibili.

Come le case ipogee si fondono con l’ambiente circostante

Le case ipogee offrono un esempio eccezionale di come l’architettura possa essere progettata per fondersi perfettamente con l’ambiente circostante, riducendo al minimo l’impatto sull’habitat naturale. Il loro design, spesso ispirato alle forme e ai materiali trovati in natura, consente a queste abitazioni di inserirsi armoniosamente nel paesaggio, creando un’interfaccia quasi invisibile tra l’opera umana e il mondo naturale.

La scelta di ricoprire i tetti e talvolta intere pareti esterne con vegetazione non solo migliora ulteriormente l’integrazione visiva, ma contribuisce anche all’isolamento termico dell’edificio, aumentando la sua efficienza energetica e il benessere abitativo.

La progettazione di una casa ipogea richiede una conoscenza approfondita del terreno e dell’ambiente in cui verrà costruita, così da poterne sfruttare al meglio le caratteristiche naturali a vantaggio dell’abitazione. Gli architetti specializzati in questo tipo di costruzione lavorano a stretto contatto con ingegneri geotecnici per assicurare che ogni aspetto, dalla disposizione dei locali alla scelta delle piante per il tetto verde, sia ottimizzato per garantire comfort, sostenibilità e bellezza.

Si mantiene una una temperatura ottimale tutto l’anno!

Questo tipo di costruzione mantiene una temperatura interna molto vicina al comfort termico: calda d’inverno e fresca d’estate, gli inverni si alleggeriscono al suo interno, poiché per tutta l’estate assorbe il calore e questo viene rilasciato poi durante le stagioni fredde, la temperatura interna costante, é tra i 18º e i 23º risparmiando sul riscaldamento e sul condizionamento.  Abbinato a pannelli solari si può ottenere il massimo risparmio energetico.

L’umidità relativa dell’aria interna è di circa il 50%, il che è più salutabile rispetto alle stanze riscaldate e climatizzate.

Una casa ipogea, inoltre, non risulta essere invasiva nei confronti del paesaggio, infatti quasi l’intera costruzione scompare alla vista e si mimetizza con l’intorno.  

Invece uno svantaggio che può venire fuori é il problema de la luce solare, ma niente altro, già che si sono a disposizione numerose soluzioni, dalle grandi vetrate che prendono il posto dei muri verso l´esterno ai lucernari sul soffitto, anzi sono molti gli architetti che pensano che in questo modo, la luce é anche più intensa che in una casa tradizionale già che entra dal alto illuminando tutte le stanze, oltre a fornire un isolamento acustico superiore.

Tra gli ulteriori vantaggi ritroviamo: il basso costo di manutenzione delle facciate e l’alta capacità di difesa dalle condizioni atmosferiche come i temporali o gli uragani.

Consigli per queste case ipogee

La struttura in cemento armato permette una buona resistenza al fuoco.

Una delle prime cose di tenere in conto all’ora della realizzazione delle case ipogee è un completo studio del terreno e della sua morfologia. Si precisa che la progettazione, la costruzione e la ristrutturazione di questa tipologia di case deve essere molto puntigliosa perché una volta ricoperta di terra risulterà molto difficile il programmare il cambiamento.

È necessario conoscere adeguatamente il terreno e le condizioni meteorologiche, in ogni momento dell’anno. Da ciò ne derivano dei lunghi tempi di progettazione e cantiere e dei conseguenti costi elevati, ma che saranno ammortizzati nel corso della vita.

Le irregolarità del terreno non sono un problema, anzi, possono trasformare il design della casa in uno con molta più personalità  per esempio, sfruttando i diversi livelli.

La manutenzione esterna è ridotta praticamente alle operazioni di giardinaggio, dove le piante possono essere coltivate sul tetto.

case ipogee

Le case ipogee sono quindi una soluzione bioclimatica, pratica e confortevole per le case del futuro.

Regole Chiave per le Case Ipogee e i Permessi

Nel mondo dell’edilizia, la sentenza della Corte di Cassazione n. 19444/2014 rappresenta un punto di svolta significativo per le case ipogee e i permessi necessari per la loro realizzazione. Questa decisione ha gettato luce su una questione spesso dibattuta, stabilendo importanti precedenti. L’interpretazione accurata delle normative in merito alle abitazioni ipogee può avere un impatto significativo sul settore dell’edilizia, e questa sentenza fornisce una guida essenziale per chiunque sia coinvolto nella progettazione e costruzione di tali strutture. Per ulteriori dettagli sulla sentenza e il suo impatto, è consigliabile consultare un esperto legale specializzato in diritto edilizio. Per ulteriori informazioni specifiche o consulenza sulla progettazione di case ipogee, non esitate a contattare ProgettAZIONEDesign, i nostri esperti sono a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande e guidarvi attraverso il processo di progettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *