IL DESIGN OGGI IN RISTRUTTURAZIONE

GIOVANI E IL DESIGN

 

Dagli anni ’60, quando i pezzi di arredo hanno permesso di comporre un’architettura, l’arredamento era solo una piccola parentesi al suo interno. Oggi la nuova generazione si pone come obiettivo il comporre il proprio habitat e i nostri luoghi di lavoro.

Gli studenti sono l’essenza della creatività. Soprattutto nel campo del design, non si è mai liberi di immaginare il futuro come quando si è in questa fase della vita. Liberi da ogni tipo di costrizione, si trovano, probabilmente, nel posto migliore per gettare le basi di quello che sarà il design e l’architettura d’interni del domani.  Ad esempio, prendiamo in considerazione tre amiche neolaureate all’Accademia di Arte e Design a Wroclaw in Polonia. Loro hanno sviluppato un progetto che separa il contenitore dal contenuto e spinge indietro le pareti, pensando ad un futuro in cui potremmo ovviamente farne a meno.

In effetti, ripensando al concetto d’interno come ad uno spazio vivo, “Maja Górowska”, “Karolina Koryniowska” e “Camila Potocka” in primis sollevano la questione della separazione delle aree: l’evoluzione elementare delle buone maniere non ci spingerebbe verso l’abolizione di muri di qualsiasi tipo, incluso nel nostro interno in corso di una ristrutturazione ? Ed è sullo sfondo di millennial pink che hanno immaginato proprio un modo di vivere senza barriere: “ILES”. Si tratta di una collezione di mobili, che ha la capacità di ricreare spazi abitativi flessibili con funzioni ibride.

Avete bisogno di un consiglio da parte di un esperto?

Chiamaci oggi 011 19764 913

Parla con un esperto

GIOVANI E IL DESIGN