Menu Rapido
ProgettAZIONE Design Torino
Pagine sui Social
CONTATTI
Piazza Amedeo Peyron
n. 13/D, 10143 Torino, Piemonte

progettazionedesign3@gmail.com
Telefono: 011 19764 913
CONDIVIDI
 

IL PROTOCOLLO LEED ITALIA

IL PROTOCOLLO LEED ITALIA

La certificazione LEED Italia 2009 è un protocollo di valutazione che permette di determinare l’impronta ecologica degli edifici ed è diretto sia alle nuove costruzione che agli interventi di ristrutturazione. In altre parole questo protocollo fornisce dei requisiti di progettazione ma anche di realizzazione e gestione dei vari interventi cercando di ridurre al minimo gli impatti ambientali.

Ad ogni edificio viene attribuito un punteggio a seconda dei requisiti di performance, e verrà classificato in base alle classi di appartenenza:

  • Base: 40–49 punti;
  • Argento: 50–59 punti;
  • Oro: 60–70 punti;
  • Platino: sopra gli 80 punti.

I requisiti di performance sono sette e sono caratterizzate da dei prerequisiti e punteggi liberi,

la commissione che si occupa di assegnare il punteggio è costituito da un team multidisciplinare. I requisiti di performance e quindi gli obiettivi da perseguire sono:

  1. Sostenibilità del sito, questa categoria valuta gli impatti che derivano dalla costruzione dell’edificio. Necessita quindi una particolare attenzione nella progettazione integrando e interagendo con il contesto. Il sistema di trasporto assume una notevole importanza, se sostenibile sarà atribuito un punteggio più alto.
  2. Gestione delle acque, questa categoria analizza l’uso razionale dell’acqua. Necessita un’ottimizzazione della gestione e anche un corretto smaltimento.
  3. Energia e ambiente, il prerequisito fondamentale sono i consumi energetici limitati, questo è già valutato in fase di progettazione. Molta importanze è posta sull’utilizzo delle fonti rinnovabili.
  4. Materiali e risorse, questa categoria esamina nel dettagli gli impatti dovuti alla scelta dei materiali. Prerequisito base è la raccolta differenziata durante la costruzione. Un punteggio più alto è ottenuto se il quantitativo di materiali non riciclabili è ridotto al minimo.
  5. Qualità dell’aria negli ambienti interni. Il prerequisito di questa categoria è dato dal raggiungimento di prestazioni minime riferite alla qualita dell’aria ed anche al controllo da fumo da tabacco. Deve essere garantito il comfort interno in termini di salute e sicurezza, anche l’illuminazione naurale deve essere ottimizzata.
  6. Progettazione e innovazione. Categoria che si occupa della valutazione dell’applicazione delle buone pratiche di sostenibilità durante la progettazione.
  7. Priorità regionale, si valuta il rapporto con le peculiarità locali
  8. La certificazione comporta la consegna della targa di riconoscimento ma anche un libretto dell’edificio che è una guida all’utente e ai manutentori per garantirne le prestazioni nel futuro.
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
ProgettazioneDesign
alex.oniciuc@gmail.com