UN COLORE ALL’INTERNO

UN COLORE ALL’INTERNO

Provare ciò che è inaspettato. L’imprevisto può essere un colore, un dettaglio su una parte precisa della casa oppure associazioni di colori incongrui. Lo possiamo ritrovare anche in uno stile di oggetto che non ha nulla a che vedere con gli altri elementi. Divertiti a creare ciò che non esiste da nessun’altra parte, chiediti come migliorare il tuo gusto e la tua conoscenza dei colori, come renderli, insomma, più speciali di altri. Ovviamente l’inaspettato avrà successo solo se è unico, ben pensato e ti permette di distinguerti.

Specializzati nel “meno è meglio”. Si può optare un colore per un interno molto semplice e minimalista, ma composto solo da pezzi meravigliosi, in modo da garantire un effetto notevole. Se si è in grado di accontentarsi, questa tecnica è molto vantaggiosa. Concentrati, invece, sui colori e i materiali in una ristrutturazione: la tua casa ne gioverà!

Mescola TUTTO! Come dice la parola stessa, la caratteristica di un collezionista è proprio collezionare. Si possono ricercare e “raccogliere” tanti dipinti, sculture, mobili (rari e preziosi), anche se è molto costoso e faticoso. Niente, però, ti vieta di creare la tua collezione con pezzi che provengono dall’IKEA, oppure comprando oggetti vintage al mercatino dele pulci. L’essenza di una collezione è il valore che gli viene attribuito dal suo proprietario: sentimentale, estetico o on connessione con uno stile particolare.

Arredamento minimal

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
No Comments

Post A Comment